Spettacoli

I Will Survive

I will survive
Prima regionale

“Il mito greco insegna che si combatte sempre contro una parte di sé, quella che si è superata, un antico sé stesso. Si combatte soprattutto per non essere qualcosa, per liberarsi.  Chi non ha grandi ripugnanze non combatte”. 

Cesare Pavese

Sono sopravvissuta al parto, alle cadute dal lettino, ai bulli delle elementari, all’amore non corrisposto delle medie, ad un paio di bocciature, ai fallimenti lavorativi, ad un incidente in autostrada, ad un matrimonio lampo e un divorzio eterno, ad una pericolosa reazione allergica, alla morte dei miei genitori... a quarant’anni questa è la norma. Sono una comune superstite del quotidiano. 

Nei videogiochi, fino a qualche decennio fa, avevi tre vite. Tre possibilità per saltare o sparare o girare al momento giusto. Se sbagliavi, servivano altre monete. Oggi il bello dei videogame è che puoi giocare all’infinito e senza andare al bar. Ma la vita, nella sua essenza, è rimasta quella degli anni ottanta: si muore una volta sola. Eppure, con le sue monetine nelle tasche, l’umanità resiste. Combatte, lotta, si dibatte, a volte si lascia vivere, altre viene travolta. E’ un’apocalisse mai catastrofica fino in fondo, un disastro continuo e patinato nonostante i soldi che mancano, i figli adolescenti, la casa che non c’è o costa troppo, il lavoro che consuma, il corpo che va a pezzi e non sai più come tenerlo insieme. 

C’è differenza fra vivere e sopravvivere?

Qui e Ora Residenza Teatrale (IT)

Qui e Ora Residenza Teatrale è una compagnia di produzione, lavora su drammaturgia autografa e ama confrontarsi e collaborare con altri artisti per dare vita alle proprie opere, in un meticciamento di linguaggi e visioni. Le produzioni degli ultimi anni sono: Con tutto l'amore del mondo – progetto site specific per abitazioni private, Madri – concerto di sbagli e intimità con lo sguardo di Elena Bucci, Saga Salsa regia di Aldo Cassano, My Place – il corpo e la casa regia di Silvia Gribaudi finalista Inbox 2017.

Teatro
18 Giugno 2021
Ore 20:00

Prenota ora

BIGLIETTO UNICAMENTE PER SPETTACOLI DI GIUGNO

  • Biglietto serata intero € 10,00
  • Biglietto serata ridotto € 5,00 – under 25, studenti universitari, lavoratori dello spettacolo, studenti scuole superiori, allievi e insegnanti scuole di danza

Come acquistare i biglietti

prenota i tuoi posti compilando il modulo di prenotazione e passa a ritirare i biglietti in cittadella

STIAMO VICINI IN SICUREZZA – DISTANZIATI MA INSIEME

Quest’anno è un anno particolare per programmare eventi. Finalmente possiamo ripartire con gli spettacoli in presenza.

Nei mesi scorsi abbiamo ragionato con le compagnie per trovare insieme le giuste soluzioni che garantissero la sicurezza delle artiste e degli artisti, delle lavoratrici e dei lavoratori, del pubblico, che dessero al loro lavoro il giusto riconoscimento, che rispettassero i protocolli nazionali e regionali. 

Nei diversi spazi della Cittadella, i posti a sedere disponibili sono ridotti considerevolmente rispetto alla capienza normale, ma ripeteremo gli eventi più volte perché più spettatori possano avere la possibilità di partecipare.

Abbiamo cercato di imparare tutto ciò che c’è da sapere sulle nuove norme: tutto lo staff è formato e dotato di dispositivi di sicurezza, questo per garantirci di lavorare in sicurezza e per garantirvi di poter godere di queste proposte senza rinunciare alla condivisione che ci appartiene.

Chiediamo anche la vostra responsabilità e collaborazione. Vi chiediamo di indossare la mascherina fino a quando non avrete raggiunto il vostro posto a sedere, di rispettare la distanza di un metro dalle altre persone, di utilizzare l’igienizzante per le mani che troverete ad ogni ingresso, di lasciare che vi venga misurata la temperatura prima di entrare negli spazi del Festival e di fornirci i vostri dati durante il triage.

Pazienza, rispetto e buon senso: queste sono le regole di base.

Scriveteci alla mail info@cittadelladeigiovani.it per ogni dubbio, chiarimento o suggerimento che ci vorrete dare.